5 aprile 2010

La Croce

In occasione della S. Pasqua pubblico una riflessione, sul senso della Croce, del Card. Emerito di Milano Carlo Maria Martini.
Spero possa far riflettere qualcuno dei miei pochi lettori.

La croce abbraccia ciascuno di noi e ci affida un incarico nella nostra vita personale, nella nostra famiglia, nell’ambito delle nostre amicizie, delle nostre conoscenze, ovunque incontriamo e incontreremo delle croci.
Penso a tante famiglie incrinate o spezzate, penso a tante malattie non accettate, a blocchi del cuore non risolti, a sentimenti e risentimenti amari che covano dentro.Quante di queste croci salgono e scendono per gli ascensori dei nostri palazzi, camminano per le nostre strade, si infilano nelle nostre metropolitane, popolano la nostra città. Sono spesso croci senza nome e senza speranza. Sono talora croci maledette o appena tollerate. Portano alla disperazione, o, al più, alla rassegnazione. Gesù, dalla Sua croce, invita ciascuno di noi, oggi, a mettere tutte queste croci, e non soltanto la nostra, in rapporto con la sua.   
(C.M.Martini)

Nessun commento: