5 aprile 2010

La Croce

In occasione della S. Pasqua pubblico una riflessione, sul senso della Croce, del Card. Emerito di Milano Carlo Maria Martini.
Spero possa far riflettere qualcuno dei miei pochi lettori.

La croce abbraccia ciascuno di noi e ci affida un incarico nella nostra vita personale, nella nostra famiglia, nell’ambito delle nostre amicizie, delle nostre conoscenze, ovunque incontriamo e incontreremo delle croci.
Penso a tante famiglie incrinate o spezzate, penso a tante malattie non accettate, a blocchi del cuore non risolti, a sentimenti e risentimenti amari che covano dentro.Quante di queste croci salgono e scendono per gli ascensori dei nostri palazzi, camminano per le nostre strade, si infilano nelle nostre metropolitane, popolano la nostra città. Sono spesso croci senza nome e senza speranza. Sono talora croci maledette o appena tollerate. Portano alla disperazione, o, al più, alla rassegnazione. Gesù, dalla Sua croce, invita ciascuno di noi, oggi, a mettere tutte queste croci, e non soltanto la nostra, in rapporto con la sua.   
(C.M.Martini)

Eccomi!

Sono molti mesi che non scrivo nulla, principalmente per vicissitudini familiari, poi perchè sono stato impegnatosul lavoro e poi, probabilmente, perchè è difficile avere qualche cosa di interesante da scrivere.
I mondo dei blogger pullula di pubblicisti che ad ogni piè sospinto collocano sui loro blog migliaia di notizie, molto aggiornate, sulle cose più moderne ed avvenieristiche. Difficile avere qualche cosa da dire in campo tecnico che on sia stato già detto.
Quindi direi che prorpio per questo a volte è meglio non dire nulla piuttosto che ripetere malamente, quello che molti hanno già commentato più volte.
Comunque mi riprometto di scrivere con più solerzi nei prossimi mesi.
Comunciando proprio dal prossimo post che dedico alla S. Pasqua 2010