19 giugno 2008

Magellano

"Navigare necesse est, vivere non est necesse" è il Motto di Pompeo Magno divenuto, di fatto, motto per tutti i grandi navigatori, di significato abbastanza evidente; "Navigare è necessario, vivere no!"

Stefan Zweig, in questo libro, cerca di mostrare, oltre all'aspetto epico della straordinaria traversata, la figura ed il carattere di Ferdinando Magellano, portoghese di nascita, uomo e navigatore.
Devo dire che ciò che ho letto di Magellano mi ha lasciato stupito. Stupisce la determinazione e l'intelligenza ma anche il pessimo carattere e la solitudine.
E' vero che spesso chi compie grandi imprese è solo nel prendere le decisioni, però in qualche punto mi è parso che Ferdinando Magellano abbia veramente esagerato nell'ostinarsi a non condividere con i suoi primi ufficiali le difficltà che averebbero dovuto affrontare.

Il libro è interessante anche se non lo definirei entusiasmente. Ma ovviamente, come sempre, questo è un parere personale.
Può valere la pena di approfondire il personaggio.

Nessun commento: