26 giugno 2008

La liberazione del gigante

Dal titolo difficilmente si potrebbe comprendere che nel libro si parlerà di San Tommaso d'Aquino.

Questa biografia romanzata del grande Santo e Dottore della Chiesa è bellissima.
De Wohl si immagina un personaggio, inglese (!), che funge da raccordo tra tutte le figure storiche che ruotano attorno al Santo.
In pratica nel libro si parla poco di Tommaso, compare ogni tanto solo perchè la sua vita si interseca necessariamente con quella delle sorelle e dei fratelli. Però quando se ne parla emerge poderosamente in tutta la sua struttura fisica (era piuttosto grande), intellettuale e morale.

La presentazione del libro promette di mostrare lo scontro tra il papato e l'imperatore Federico II di Svevia, nella prima metà del XIII secolo.

Questa complicata e sanguinosa vicenda viene raccontata tramite la vita della famiglia d'Aquino, non ultimo Tommaso, e di tutte le figure di spicco che le ruotarono attorno.

Il libro mi è piaciuto moltissimo e devo anche dire che sono rimasto letteralmente affascinato da questo Santo, che bisogna anche chiamare scienziato e filosofo, tanto da ripromettermi di approfondire la sua conoscenza.

Nessun commento: