27 dicembre 2007

BitNami Applications Stacks

BitNami è un ambiente integrato open source che permette di sviluppare e provare localmente le nostre applicazioni web.
Si appoggia su differenti piattaforme come Windows, Linux, MacOS, e si appoggia a differenti infrastrutture come LAMP, MAMP, Ruby o WAMP le quali mettono a disposizione, ciascuna per il proprio SO un insieme di tool come Apache, MySQL, PHP ecc.
La forza di BitNami, però, è data dalla possibilità di installare direttamente con l'infrastruttura anche una applicazione di lavoro che ci permette di sviluppare o provare le nostre applicazioni, oppure i nostri blog o ancora i nostri modelli di blog.
Infatti dal sito è possibile scaricare, integrati con BitNami, direttamente applicazioni come WordPress, Joomla, Drupal, phpBB, e molti altri.
L'installazione avviene in locale sul disco della nostra macchina ed è così possibile avere belle e pronte applicazioni per Blogger (Roller e WordPress), CMS (Drupal, Joomla!, Alfresco,..) Forum, portali e così via.
Il tutto funziona attraverso il nostro browser preferito, proprio come se stessimo lavorando su internet, con il vantaggio di avere tutto in locale e di poter fare prove, esperimenti e tentativi vari senza compromettere magari l'impostazione del nostro preziosissimo blog.
Difficile riportare per esteso le sensazioni durante la prova che ho effettuato, anche perchè ho installato in sequenza WordPress e Drupal mentre attualmente stò dando un'occhiata a KnowledgeTree che è un Document Management System open source.

Ad esempio con WordPress, che viene rilasciata con la 2.3.1-1, in fase di installazione, viene richiesto il nome e la passord per l'utente del blog, come inuna registrazione on-line.

Successivamente viene richiesto il nome del blog e il nome di riconoscimento della macchina (IP oppure localhost)

Poi, prima dell'inizio dell'instalazione vera e proprio, viene richiesta la passord per l'utente "administrator" che gestirà l'ambiente PhpMyAdmin per la gestione del database.


Durante l'installazione vengono copiati tutti i file necessari nella directory che avremo scelto.
L'installer suggerisce, almeno per Windows, il classico percorso nella cartella Programmi, ma utilizzando Win2003Srv, personalmente preferisco mettere questo genere di applicazioni in una cartella a parte per non avere problemi con i permessi di accesso.

Al termine dell'installazione se si sceglie di far partire l'applicazione, appare una pagina web che permette di far partire WordPress, collegarsi a phpMyAdmin oppure di andare direttamente ai siti di WordPress o di BitNami.

Nessun commento: